DALLE “IDI DI MARZO” DEL 2010 A OGGI: LA LENTA CRESCITA DELLA “TERAPIA DEL DOLORE”

parlamento

LA LEGGE 38 DEL 2010 QUANDO LA TERAPIA DEL DOLORE E LE CURE PALLIATIVE DIVENTANO DUE REALTA’ DISTINTE NELLA SANITA’ ITALIANA

Questa legge è stata approvata all’unanimità dal Parlamento e costituisce il punto di partenza delle reti di Cure Palliative e di Terapia del Dolore.

Conferenza stato regioni

CONFERENZA STATO-REGIONI  del 25/07/2012

Intesa sulla proposta del Ministro della salute, di cui all’articolo 5 della legge 15 marzo 2010, n. 38, di definizione dei requisiti minimi e delle modalità organizzative necessari per l’accreditamento delle strutture di assistenza ai malati in fase terminale e delle unità di cure palliative e della terapia del dolore

In questo importantissimo documento vengono ripresi i principi fondamentali della legge 38 e definiti i criteri di accreditamento dei nodi della rete di Terapia del Dolore

 CONFERENZA STATO-REGIONI del 10/07/2014 

Vengono individuate le figure professionali competenti nel campo delle cure palliative e della terapia del dolore nonchè delle strutture sanitaire, ospedaliere e territoriali, e assistenziali coinvolte nelle reti delle cure palliative e della terapia del dolore.

CONFERENZA STATO-REGIONI  del 27/07/2020

Viene definito l’accreditamento della RETE DI TERAPIA DEL DOLORE con i suoi nodi e i coordinamenti al fine di offrire a chi soffre un sistema integrato di diagnosi, di terapia e di gestione

Lombardia

DELIBERAZIONE N° IX/4610 Seduta del 28/12/2012

Nel 2012 la Regione Lombardia promulga la delibera regionale 4610 “Determinazioni in ordine alla rete di Cure Palliative e alla rete di Terapia del Dolore in Regione Lombardia in applicazione della legge 38  del 2010”.

Questa delibera costituisce una pietra miliare perchè definisce nei minimi particolari gli aspetti organizzativi e strutturali delle due reti. Purtroppo non è stata subito applicata e ci sono voluti ancora alcuni anni prima di ulteriori sviluppi.

DELIBERAZIONE N° X / 2563 Seduta del 31/10/2014

PRIME DETERMINAZIONI IN MERITO ALLO SVILUPPO DELLA RETE DI TERAPIA DEL DOLORE IN REGIONE LOMBARDIA IN ATTUAZIONE ALLA D.G.R. N. IX/4610/2012

Un complesso lavoro di identificazione dei Centri di II livello o HUB basato su di una dettagliata indagine delle prestazioni erogate in Lombardia.

Vengono identificati 4 Centri

1) AO G. Salvini di Garbagnate Milanese – P.O. di Garbagnate;

2) AO Ospedale di Circolo Fondazione Macchi di Varese – P.O. Macchi di Varese; 

3) AO Niguarda Cà Granda di Milano;

4) IRCCS Fondazione Salvatore Maugeri – Pavia.

DELIBERAZIONE N°X/4983 Seduta 30/03/2016

Ulteriori determinazioni in merito allo sviluppo della rete di terapia del dolore in Regione Lombardia: individuazione dei centri di terapia del dolore di primo livello

Applicando criteri precisi vengono identificati i 25 Centri di  primo livello

DELIBERAZIONE N° X / 5455 Seduta del 25/07/2016

La delibera delinea la necessità di realizzare i percorsi formativi per i professionisti delle reti di cure palliative e di terapia del dolore in attuazione dell’accordo N. 87/CSR DEL 10 LUGLIO 2014

 
 

Iniziano cosi i corsi di formazione diretti a tutti gli operatori delle reti

DELIBERAZIONE N° X/6691 Seduta del 9/6/2017

ULTERIORI DISPOSITIVI IN MERITO AL MODELLO ORGANIZZATIVO DELLA RETE DELLE CURE PALLIATIVE E DELLA RETE DI TERAPIA DEL DOLORE IN LOMBARDIA

La Regione istituisce il Coordinamento Regionale della Terapia del Dolore

Vengo delineati i componenti e le finalità del Coordinamento

22/11/2018

DECRETO DEL MINISTERO DELLA SALUTE DI MODIFICA DELL’ELENCO DELLE SPECIALITA’ CLINICHE E DELLE DISCIPLINE OSPEDALIERE

La Terapia del dolore diviene una Disciplina Ospedaliera con il proprio codice di dimissione. In altre parole questo Decreto stabilisce la “nascita” della Terapia del dolore come reparto ospedaliero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)